Autorizzazione al viaggio elettronica

ETA Australia

Domanda di autorizzazione ESTA per viaggiare negli Stati Uniti

Autorizzazione ESTA USA

Autorizzazione viaggio Canada

ETA Canada

Viaggio all’estero: quale autorizzazione?

I viaggi al di fuori dell’Unione Europea possono far esitare i viaggiatori per via degli obblighi amministrativi che comportano. Infatti, molti paesi esigono, oltre alla presentazione di un passaporto in corso di validità, di autorizzazioni amministrative specifiche come il visto, che richiede una preparazione preventiva e a volte molto tempo.

Fortunatamente, alcuni paesi hanno messo in opera dei sistemi di autorizzazione elettronica al viaggio che permettono di semplificare le pratiche e di ottenere un’autorizzazione al soggiorno in pochi clic e in tempi imbattibili. In questo sito ti proponiamo di saperne di più a proposito di queste autorizzazioni al viaggio elettroniche nonché di svolgere queste pratiche direttamente online.

I nostri servizi

Seguire l’ordine

Puoi seguire il tuo ordine direttamente online

Nella tua lingua

Tutti i moduli di domanda di autorizzazione sono in italiano

Controllo dei dati

Verifica e controllo delle informazioni fornite nella domanda

Assistenza

Assistenza e supporto per la compilazione delle autorizzazioni al viaggio

Interfaccia intuitiva

Il sistema di domanda è intuitivo e semplificato per facilitare al massimo la pratica

Multi-destinazione

Spingiamo al massimo le nostre ricerche per proporti il maggior numero di destinazioni dai migliori fornitori

Cos’è un’autorizzazione al viaggio elettronica ovvero un’esenzione da visto?

Prima di tutto, prendiamoci qualche istante per ricordare in cosa consista un’autorizzazione al viaggio elettronica. Per comprenderne meglio l’utilità, va notato che questo tipo di autorizzazione corrisponde ad un’esenzione dal visto. Infatti, questa autorizzazione sostituisce in maniera pura e semplice il visto tradizionale e, come vedremo più in basso nel dettaglio, permette ad alcuni viaggiatori di recarsi nei paesi che propongono questa soluzione senza dover svolgere le lunghe pratiche necessarie all’ottenimento del visto.
Come indicato dal suo nome, l’autorizzazione elettronica al viaggio è una procedura totalmente dematerializzata. Ciò significa che tutto viene fatto direttamente su Internet e non si ha in mano nessun documento da compilare né da presentare al momento del viaggio.
Il principio consiste nel compilare un semplice modulo di domanda online indicandovi i propri dati di identità completi, indirizzo e numero di passaporto e rispondendo in un modo conciso e trasparente ad alcune semplici domande. Il modulo viene poi trattato dalle autorità competenti di ciascuno dei paesi interessati e viene inviata una risposta via e-mail entro 72 ore. Nella pratica si constata che il tempo di risposta è in realtà molto più breve e che la maggior parte dei viaggiatori ottengono una risposta dopo appena qualche ora. Una volta accordata l’autorizzazione al soggiorno non resta altro da fare dato che questa viene associata automaticamente per via informatica al numero di passaporto. Di conseguenza, bisogna solamente presentare il proprio passaporto al momento dell’imbarco e all’arrivo a destinazione.
Attualmente sono solo tre le destinazioni che hanno messo in opera un tale programma di esenzione dal visto. Si tratta degli Stati Uniti, con l’autorizzazione ESTA, del Canada, con l’autorizzazione ETA, e dell’Australia, con l’autorizzazione ETA. Questo sito ha la finalità di presentare le autorizzazioni ESTA e ETA per tali destinazioni e permette di sapere quali siano le condizioni da soddisfare per ottenerle e per effettuare la domanda online.

 

L’autorizzazione ESTA per gli Stati Uniti e le sue specificità

Cominciamo dal presentare le condizioni da soddisfare per poter viaggiare negli Stati Uniti senza visto grazie all’ESTA.
Per prima cosa, bisogna essere residenti in uno dei paesi membri del dispositivo ESTA di cui l’Italia fa ovviamente parte.
Inoltre, la durata del soggiorno negli USA non deve in nessun caso superare i 90 giorni ovvero i 3 mesi e non deve avere come finalità di lavorare in territorio statunitense.
Ovviamente, è necessario essere in regola con la legislazione statunitense e rispondere ai criteri di diritto di ingresso previsti dal governo statunitense.
Una volta ottenuta, l’autorizzazione ESTA è valida due anni e può quindi essere riutilizzata per diversi viaggi a condizione che le informazioni che vi si trovano siano ancora corrette.

 

L’autorizzazione al viaggio ETA per il Canada e le sue specificità

L’autorizzazione ETA concerne i viaggiatori che risiedono in maniera permanente in uno dei paesi membri del dispositivo. Anche in questo caso l’Italia fa parte del programma e i residenti italiani possono quindi richiedere la loro ETA online tramite un semplice modulo.
Per quanto riguarda le condizioni da soddisfare, oltre alla propria nazionalità, per ottenere questa autorizzazione, va notato che l’autorizzazione concerne unicamente i soggiorni di meno di 90 giorni che abbiano come finalità di visitare il paese o di recarsi in visita presso un familiare e non sarà accettata per i soggiorni che abbiano un altro obiettivo, come lavoro o studio.
Infine, bisogna ovviamente disporre di un passaporto biometrico o elettronico in corso di validità e la cui validità copra sia il momento in cui viene effettuata la domanda che la durata del soggiorno.
Se si soddisfano tutti questi criteri e le risposte apportate alle domande poste nel modulo relative alle regole ed alle leggi in vigore in questo paese si otterrà la propria ETA in poche ore e si potrà viaggiare serenamente.
L’autorizzazione ETA può essere ottenuta direttamente qui online e viene inviata in un tempo solitamente molto breve con un massimo di 72 ore.
Una volta che l’autorizzazione è stata associata al passaporto sarà valida per una durata di 5 anni a condizione che nessuna informazione importante sia cambiata.

 

L’autorizzazione ETA per l’Australia e le sue specificità

Per concludere, ci occupiamo in questo sito anche dell’autorizzazione elettronica ETA per recarsi in Australia. Anche in questo caso l’Italia fa parte dei paesi membri del programma di esenzione dal visto e i viaggiatori italiani che soddisfano le condizioni sottoelencate possono profittarne.
Come per gli altri due tipi di autorizzazioni al viaggio ESTA e l’ETA per l’Australia riguarda unicamente i soggiorni che non superano i tre mesi sul suolo australiano ed esclude i viaggi finalizzati a lavorare nel paese.
Una volta ottenuta e se nessuna informazione importante è cambiata, questa autorizzazione è valida un anno per qualunque altro viaggio o soggiorno in Australia che soddisfi le stesse condizioni di cui sopra.

Quali informazioni troverai in questo sito?

Come hai potuto constatare, questo sito ha la finalità di fornire informazioni e assistere i viaggiatori che desiderano recarsi negli Stati Uniti, in Australia o in Canada utilizzando un’autorizzazione elettronica e senza dover richiedere un visto. Di conseguenza, verranno affrontate tutte le tematiche relative a queste autorizzazioni al soggiorno e ci facciamo un punto d’onore nel rispondere a tutte le domande che ti potresti porre su queste pratiche online e sul loro utilizzo.
In tal modo ne saprai di più circa i moduli di domanda online, il modo di compilarli, le cause di rifiuto delle autorizzazioni, le soluzioni disponibili quando vengono rifiutate e il tipo di viaggio da esse previsto.
Grazie ai molti articoli completi e dettagliati potrai così affrontare questa pratica in tutta tranquillità ed ottenere rapidamente la tua autorizzazione di soggiorno per un viaggio sereno verso la destinazione dei tuoi sogni.

Valutazione: 4.51 57 voti